Diventa un membro premium adesso e risparmia il 10% su ogni acquisto Maggiori informazioni

  • -10% su tutti gli articoli del negozio*
  • Spedizione gratuita a partire da 75,00 €
  • Members Only: Accesso a prodotti esclusivi
  • 12 mesi a soli 9,99€*
Il codice coupon è stato copiato negli appunti.
2117

DIADORA: PIONIERE IN ITALIA NEL MARKETING SPORTIVO

Il calzolaio Marcello Danieli aveva una visione quando fondò Diadora nel 1948: creare scarpe da alpinismo e da lavoro della massima qualità possibile. Di conseguenza, l'italiano si è inizialmente specializzato nel spingere in questa nicchia. Con successo: negli anni '50 Diadora divenne un pioniere assoluto in questo campo, dotando alpinisti e operai di scarpe particolarmente pregiate e, soprattutto, sicure. Dieci anni dopo, l'azienda si dedica ad uno sport sempre più popolare: lo sci. Diadora produce scarponi da sci e doposci su scala industriale. Gli specialisti delle calzature hanno sempre avuto un'attitudine a sfruttare a proprio vantaggio lo spirito del tempo. Negli anni '70, Diadora salta sul carro del boom sportivo professionistico in costante crescita in una fase iniziale, conquistando come testimonial star famose. L'icona del tennis Björn Borg, ad esempio, è passata da una vittoria all'altra nei prodotti Diadora. L'attaccante del calcio italiano Roberto Bettega, all'epoca considerato uno dei migliori del suo mestiere, ha segnato anche i suoi numerosi gol con le scarpe Diadora. Quasi nessun produttore di articoli sportivi in quel periodo era in grado di far apparire sotto la sua bandiera atleti così leggendari. Anche dal punto di vista del marketing, Diadora è riuscita a fare un colpo di stato promettente.

DIADORA: DARE E CONDIVIDERE I COMPITI

Il marchio Diadora deriva dal greco e significa "condividere regali e doveri". Questo mantra è sempre stato ancorato all'immagine di sé dell'azienda. Di conseguenza, "la condivisione del successo, lo spirito di squadra nello sport professionistico e una competizione in cui concorrenti e avversari sono trattati in modo equo sono solo alcuni dei principi che compongono il marchio". A proposito di successo: Per Diadora c'era una sola direzione anche negli anni Ottanta: verso l'alto. Nel frattempo, gli italiani sono diventati un attore globale non solo per quanto riguarda lo sci, il tennis e il calcio. Avevano scoperto anche l'atletica su pista e sul campo, e ora sono stati coinvolti anche nei Giochi Olimpici. Non c'è motivo per gli italiani di riposare: Diadora ha creato un proprio centro di ricerca con la "CRD", riunendo sotto lo stesso tetto calzolai, bioingegneri e medici specialisti per ulteriori innovazioni.

N UN VICOLO CIECO

  • Anno Di Fondazione: 1948
  • Fondatore: Marcello Danieli
  • Sede D'Azienda: Caerano di San Marco (Italia)
  • Numero Di Dipendenti: > 200
  • Fatturato Annuo: EUR> 300 milioni
  • Sito Web: diadora.com
  • Sport: Tennis, Running

3 BUONE RAGIONI PER DIADORA

  • Produzione Propria: Per Diadora, il "Made in Italy" è in primo piano, l'azienda produce in Italia.
  • Per Hobby & Sport Professionali: Diadora vanta una lunga tradizione nello sport professionistico e utilizza questa competenza per gli sport amatoriali.
  • Tecnologico: I prodotti Diadora sono tecnologicamente avanzati e attraggono l'attenzione grazie al loro design italiano.

DIADORA-SHOP A KELLER SPORT

Nel negozio del marchio Diadora di Keller Sports troverete scarpe da corsa per uomini e donne e tutti i capi di abbigliamento per il tennis. Stai cercando il compagno giusto per la tua prossima corsa? Nel nostro negozio a marchio Diadora troverete una vasta scelta di scarpe per ogni tipo di superficie e stile di corsa. Hai bisogno dell'attrezzatura perfetta per la tua prossima partita di tennis? Da Keller Sports troverete anche le scarpe giuste per questo tra le tante offerte Diadora. Ma non solo, nella Diadora Sale abbiamo anche camicie da tennis, pantaloncini, giacche e gonne. Così siete tutti attrezzati e alla moda per la vostra prossima avventura in strada o in campo.

BJÖRN BORG E BORIS BECKER - DUE ICONE DIADORA

Ancora oggi, nella sede italiana di Diadora è appeso un poster sovradimensionato di Boris Becker. Un'immagine che ricorda gli anni gloriosi del tennis maschile tedesco. Becker ha iniziato con le scarpe Diadora al suo famoso luccio a Wimbledon, afferrato come Björn Borg prima di diversi titoli prestigiosi in tutto il mondo. Diadora sa quindi cosa serve per avere successo dopo la palla di feltro giallo. Suole speciali e gomma resistente all'abrasione per pavimenti duri e campi di sabbia e camicie traspiranti permettono di gonfiare come i grandi degli sport bianchi di una volta.

PRODOTTI DIADORA: RITORNO ALLE RADICI, RITORNO AL SUCCESSO

Non è comune per un'azienda tornare a casa con la sua produzione esternalizzata in Asia. Diadora lo ha fatto nel 2016, rendendosi conto che il "Made in Italy" è ancora oggi sinonimo di alta qualità nelle calzature e nell'abbigliamento sportivo. Questo ripaga. Grazie al suo design accattivante, Diadora è da tempo diventato un marchio nel settore del tempo libero ed è convincente anche dal punto di vista tecnologico. Che si tratti dell'innovativa tecnologia Blushield utilizzata nelle scarpe da corsa e da tennis, di speciali zeppe con tacco attivo o della base ergonomica Morpho delle scarpe. Diadora brilla su tutti i livelli possibili e colpisce gli hobby e gli atleti professionisti con i suoi prodotti. "Il nostro sogno è di crescere oltre i nostri successi", Enrico Moretti Polegato è citato sul sito web di Diadora. L'Amministratore Delegato è il volto della ripresa che il produttore italiano di articoli sportivi ha vissuto negli ultimi anni. Ciò è dovuto anche al fatto che l'azienda veneziana aderisce sempre alla sua formula di successo: Per creare il perfetto connubio tra tecnologia, stile e praticità.

NON TE LO PERDERE!

Iscriviti subito alla newsletter, ottieni un voucher da 10€* e ricevi regolarmente email in cui ti offriamo offerte escusive e pre-vendite.

Nome (facoltativo)
Cognome (facoltativo)

Grazie!

Attiva la tua sottoscrizione cliccando il link nell'email che ti abbiamo appena inviato.